Un servizio su misura per Te.

SEMPLICE, VELOCE, GRATUITO
Un servizio su misura per Te.
  • Hai un’esigenza finanziaria?
  • Non sai se la tua azienda può accedere al credito bancario?
  • Vuoi essere accompagnato nelle scelte aziendali?
  • Hai costituito una start-up e non sai a chi rivolgerti?
logo cosvim advice
  • scrivici
  • FAQ
  • logo cosvim advice
    area riservata cosvim advice
  • scrivici
  • FAQ
  • cosvim confidi
  • BANDO AREE DI CRISI ABRUZZO – FESR: STANZIATI 16 MILIONI DI EURO

    BANDO AREE DI CRISI ABRUZZO – FESR: STANZIATI 16 MILIONI DI EURO
    11/05/2017

     BANDO AREE DI CRISI ABRUZZO

    Il Bando Aree di crisi Abruzzo, pubblicato dalla Regione Abruzzo, è un Bando da 16 milioni di euro per rendere competitive le PMI nel campo dell’innovazione mediante l’utilizzo dei Fondi Europei per lo sviluppo regionale (Fesr). Gli investimenti minimi finanziabili saranno di 50 mila euro ed il contributo massimo ammissibile rientra nella soglia de minimis dei 200 mila euro. Le percentuali di contributo riconosciuto andranno dal 30% al 50% calcolate rispetto alla spesa totale dell’investimento e che dovrà essere fatturata successivamente all’8 maggio 2017.

    I comuni dell’intervento rientrano nelle aree SLL Teramo, SLL Avezzano, SLL Sulmona, SLL Penne, SLL Chieti, SLL L’Aquila, SLL di Giulianova, SLL Vasto e SLl Ortona (elenco dettagliato dei comuni consultabile all’interno del Bando).

    I progetti finanziabili sono:

    • progetti di INVESTIMENTO PRODUTTIVO destinati all’implementazione di un nuovo prodotto o al significativo miglioramento del metodo di produzione già avviato, ottenuto attraverso cambiamenti di tecniche, attrezzature e/o software tendenti a diminuire il costo unitario di produzione e/o ad aumentare la capacità produttiva. In aggiunta, nell’ambito del progetto di investimento produttivo, potranno essere previsti interventi di MIGLIORAMENTO / ADEGUAMENTO SISMICO degli stabilimenti adibiti a sede delle attività produttive e le spese sostenute saranno riconosciute e finanziate nella misura massima del 30% del totale dell’investimento ammissibile;
    • progetti di INVESTIMENTO IN PROMOZIONE volti all’implementazione di nuove metodologie di marketing che comportano significativi cambiamenti nella promozione dei prodotti o nelle politiche di presso, ad esclusione delle spese per pubblicità.

    Le spese ammissibili sono esclusivamente quelle sostenute successivamente alla data di pubblicazione dell’Avviso pubblico sul B.U.R.A.T. (Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo) e fino al termine ultimo dei 12 mesi decorrenti dalla data di pubblicazione della graduatoria. Nelle spese ammissibili sono comprese:

    • PROGETTAZIONI INGEGNERISTICHE riguardanti gli impianti, studi di fattibilità economico/finanziaria;
    • MACCHINARI, IMPIANTI ED ATTREZZATURE varie nuovi di fabbrica;
    • INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO/ADEGUAMENTO SISMICO che vanno ad agire sulle strutture portanti degli edifici sede dell’impresa;
    • PROGRAMMI INFORMATICI commisurate alle esigenze produttive e gestionali del proponente, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate;
    • SERVIZI DI CONSULENZA utilizzati esclusivamente ai fini della realizzazione del progetto di investimento;
    • PERIZIA GIURATA, rilasciata da un tecnico professionista abilitato;
    • FIDEJUSSIONE BANCARIA O POLIZZA ASSICURATIVA in favore della Regione.

    La piattaforma informatica di caricamento delle istanze sarà disponibile a partire dalle ore 10.00 del giorno lunedì 15 maggio 2017 fino alle ore 12.00 del giorno mercoledì 28 giugno 2017.

    Doppia opportunità quindi per le aziende che potranno usufruire della garanzia consortile di Cosvim Confidi per poter accedere al credito mediante migliori condizioni presso i maggiori Istituti di Credito del Territorio e nel contempo potranno inviare domanda per l’accesso al suddetto Bando. Cosvim Confidi si pone da sempre al fianco delle imprese per aiutarle ed assisterle nel processo di sviluppo e di crescita.

    Per tutte le informazioni è possibile contattare il Consulente Territoriale di riferimento.